Skip to content

Zuppa di Farro con Borlotti e Porcini

30 novembre 2011

Con l’inverno che avanza cosa c’è di meglio di una bella minestra invernale dai colori caldi e gusto ricco? La minestra di farro coi borlotti, piatto ben noto nella tradizione culinaria toscana, è un primo sostanzioso e con un ottimo apporto di nutrienti, come ogni abbinamento di cereali integrali e legumi, oltre ad essere buonissima. Con l’aggiunta di funghi misti e porcini diventa una via di mezzo tra una minestra e un risotto ai funghi ma con farro, un “farrotto” ai funghi. Un piatto che scalda il cuore.

Non si tratta di una ricetta velocissima dati i tempi di ammollo e cottura dei cereali e legumi, però poco impegnativa, ideale per una domenica piovosa dai ritmi lenti e da passare in casa con i propri cari.

Ho usato del farro decorticato che necessita di qualche ora di ammollo prima della cottura. L’ho poi cotto per assorbimento per circa un’ora con una pentola normale. Si può usare la pentola a pressione se si vuol risparmiare tempo, ma io non ci vado d’accordo ;-)

Per la cottura dei borlotti vale lo stesso procedimento di tutti i legumi secchi: ammollo per tutta la notte e un paio d’ore di cottura in abbondante acqua con alloro, cipolla, sedano e carota nel caso specifico. Io, come al solito, ho la scorta di minestra di borlotti preparata in precedenza in freezer e semplicemente ne scongelo la quantità che mi serve.

Si può preparare un’ottima zuppa con solo funghi porcini o aggiungere anche altri funghi misti a piacere, come si preferisce.

 

Ingredienti:

 

1 tazza di farro

4 mestoli di borlotti già cotti con alloro, cipolla, carota e sedano

50 g porcini secchi

funghi misti surgelati o freschi a piacere

1 spicchio aglio

un mazzetto di prezzemolo

2 cucchiai di pecorino grattugiato

sale e olio q.b.

mezzo bicchiere di vino bianco

 

Procedimento:

 

Mettere in ammollo il farro per qualche ora. Risciacquarlo abbondantemente e versarlo in un pentolino con 2 tazze di acqua fredda.

Portare ad ebollizione su fiamma media e con la pentola scoperta.

Quando l’acqua bolle eliminare la schiuma con le impurità dalla superficie, aggiungere mezzo cucchiaino di sale, coprire la pentola e porre uno spargifiamma tra pentola e fornello.

Lasciar cuocere a fiamma minima per 45/50 minuti o finché il farro non ha assorbito tutta l’acqua.

Nel frattempo mettere i funghi porcini in ammollo per mezz’ora circa.

Lavare e tagliare i funghi freschi o far scongelare quelli surgelati. Far scaldare 2 cucchiai d’olio in una padella ampia abbastanza da poter contenere anche farro e fagiolo, rosolare l’aglio e aggiungere i funghi. Sfumare con il vino bianco e lasciar cuocere qualche minuto.

Quando i porcini sono pronti sciacquarli bene, affettarli sottilmente e aggiungerli ai funghi misti.

Aggiungere anche i borlotti e infine il farro quando la sua cottura è ultimata.

Lasciar amalgamare sul fuoco tutti gli ingredienti, spegnere e servire la zuppa cosparsa di pecorino e prezzemolo tritato.

 

Annunci
4 commenti leave one →
  1. 1 dicembre 2011 11:41 pm

    Mamma mia… Sembra di sentire il profumino da qui! Le foto sono splendide, davvero!

  2. 2 dicembre 2011 3:00 pm

    grazie! ammetto che il profumino era ottimo davvero, fotografata in fretta perchè non potevo resistere!!

  3. 3 dicembre 2011 12:10 pm

    Mi intrufolo. Dato che è ora di pranzo…si potrebbe avere un po’ di questa delizia?? ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: